Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Biografia

Luigi Dallapiccola

 

1904    Luigi Dallapiccola nasce il 3 febbraio a Pisino d’Istria

1912    Durante le vacanze assiste alla proiezione del film muto L’Odissea di Omero

1917    A seguito delle accuse di irredentismo l’intera famiglia Dallapiccola è costretta all’esilio a Graz dove, nonostante le difficoltà economiche, il giovanissimo Luigi frequenta con assiduità il Teatro dell’Opera

1921    Dallapiccola legge il Trattato di Armonia di Schönberg. Il libro è per lui una rivelazione: How life begins!

1922    Diciottenne, Dallapiccola arriva a Firenze, dove studia al Regio Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” e si avvia progressivamente verso la carriera di compositore. Fin dai primi anni fiorentini viene introdotto a casa di Ugo Ojetti, dove conosce l’élite artistica e aristocratica della città

1931    Luigi Dallapiccola incontra per la prima volta Laura Coen Luzzatto, sua futura moglie

1933    Ha luogo la prima edizione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, e di Dallapiccola viene eseguita Partita

1934    Divertimento in quattro esercizi è da lui definito “la mia opera prima”

1936-37    Tre Laudi è la prima composizione in cui compare una serie dodecafonica completa

1937    Saint-Exupéry autorizza Dallapiccola a trasporre in musica il romanzo Volo di notte

1938    Le leggi antirazziali costringono Laura, ebrea di nascita, ad abbandonare il suo lavoro di bibliotecaria alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Allo stesso tempo, la preoccupazione per questa svolta politica affretta il matrimonio tra Luigi e Laura (30 aprile). Inizia la composizione dei Canti di prigionia

1939    Inizia con Henri Matisse il progetto per il balletto mitologico Diana. Le difficoltà della guerra impediscono al lavoro di essere portato a compimento. Le musiche già composte vengono tuttavia sfruttate per il Piccolo Concerto per Muriel Couvreux

1943    Le truppe naziste occupano Firenze; per proteggere Laura, Dallapiccola è costretto a nascondersi con lei a Fiesole. Da questo drammatico periodo nasce l’opera Il Prigioniero

1944    Firenze è finalmente liberata. Viene alla luce la figlia di Luigi e Laura, che simbolicamente viene chiamata Annalibera

1946-53    Si avvicina al mondo del cinema e compone le musiche per tre documentari d’arte

1951    Negli Stati Uniti Il Prigioniero va in scena al Julliard Theatre di New York, e lo stesso Dallapiccola ricopre il ruolo di docente in diverse università americane e sudamericane. Dirige in molte occasioni sue proprie musiche

1951    Compone i Canti di liberazione, che chiudono idealmente il ciclo dei “prigioni” dedicato al tema della lotta per la libertà

1952    Dallapiccola incontra per la prima volta Thomas Mann all’Hotel St. Regis di New York

1956    La tecnica dodecafonica è completamente acquisita. Inizia il libretto dell’opera Ulisse

1968    Va in scena a Berlino Ulisse, diretta da Lorin Maazel, l’opera che racchiude musicalmente e teologicamente l’intero magistero compositivo di Dallapiccola

Anni ’70    È un periodo molto denso di onorificenze e riconoscimenti, sia nazionali che internazionali

1975    Luigi Dallapiccola muore a Firenze nella notte del 19 febbraio