Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Archivio del ‘900 musicale fiorentino

L’Archivio del Novecento musicale fiorentino si propone di ordinare, catalogare e rendere fruibile tutto il patrimonio musicale prodotto a Firenze nel Novecento dai compositori che hanno operato in città nel corso del secolo, da Dallapiccola in poi. La finalità è quella di elaborare per ciascuno di essi un catalogo ragionato delle opere, raccogliere tutte le partiture, rendere immediatamente ascoltabili ciascuno dei brani musicali da essi composti.

I compositori su cui è focalizzata l’attenzione per una esaustiva documentazione sono Luigi Dallapiccola e i compositori della cosiddetta Schola Fiorentina, oltre ad altri compositori che hanno operato a Firenze nel Novecento:

  • Bruno Bartolozzi
  • Arrigo Benvenuti
  • Sylvano Bussotti
  • Alvaro Company
  • Carlo Prosperi
  • Reginald Smith-Brindle

 

  • Claudio José Boncompagni
  • Giancarlo Cardini
  • Ugalberto de Angelis
  • Roberto Fabbriciani
  • Daniele Lombardi
  • Riccardo A. Luciani
  • Romano Pezzati
  • Bruno Rigacci

 

Intorno a essi nasce l’Archivio del Novecento musicale fiorentino.

Il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” ha già al suo interno una delle Biblioteche musicali più importanti e ricche del mondo, che però non arriva al grande patrimonio del Novecento, e specificamente del Novecento Fiorentino. L’iniziativa del Centro Studi assolve pertanto a un compito storico ineludibile: quello di completare la documentazione relativa alla storia musicale del secolo scorso a Firenze.

Catalogazione dell’intero repertorio dei compositori fiorentini, raccolta delle singole partiture, in formato cartaceo e digitale, raccolta degli audio/video di ciascuna composizione, raccolta di documenti relativi a ciascun compositore, fruibilità immediata da parte di tutti gli studenti del Conservatorio e di tutti gli studiosi interessati. Il lavoro di catalogazione e raccolta relativa a Luigi Dallapiccola e a Carlo Prosperi è già in fase avanzata.

Tutto il lavoro si innesta dunque nel già attivo e ricchissimo patrimonio del Conservatorio “Luigi Cherubini”, e va a interagire con gli altri settori già presenti al suo interno come la Biblioteca, l’Archivio, il Mart-Lab e il Dipartimento Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali.

L’attivazione di alcune borse di studio, grazie ai finanziamenti della Fondazione CR Firenze, consente di acquisire le migliori forze giovanili del Conservatorio “Cherubini”, costituendo così un ponte fra attività di studio e attività professionale attiva.

 

**

Con il fondamentale contributo di

error: Content is protected !!