Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Daniele Garella

Pianista, compositore, arpista, storico della musica e scrittore, è nato a Firenze nel maggio del 1961. Ha iniziato lo studio del Pianoforte all’età di nove anni e a dodici anni ha cominciato ad eseguire in pubblico le proprie composizioni. Durante l’ultimo anno di Liceo è entrato come studente al Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze, nella classe di composizione, studiando con Gaetano Giani-Luporini, Rosario Mirigliano, Carlo Prosperi e Riccardo Antonino Luciani, instaurando con quest’ultimo una fertile amicizia. Si è diplomato in Armonia, Contrappunto e Fuga (1987) e in Composizione e Direzione di Coro (1989). Ha inoltre studiato Composizione alla Scuola di Musica di Fiesole con Sylvano Bussotti e Vinlo Globokar, condividendo anche scambi di estetica compositiva con Goffredo Petrassi, Luciano Berio, e soprattutto Ugalberto de Angelis, a cui ha dedicato la propria tesi universitaria, ossia la prima monografia dedicata all’Opera compositiva di questo autore. Daniele Garella ha inoltre studiato Direzione d’Orchestra, al Mozarteum di Salisburgo, Organo, Canto gregoriano e Violino al Conservatorio “Cherubini” e, più recentemente, Arpa a pedali e Arpa celtica.

 

Attività compositiva

Pur avendo composto diverse opere durante gli anni in cui era studente in Conservatorio (tra cui le più note sono Altatò, per Mezzosoprano, Violoncello e Pianoforte, presentata in prima assoluta sulla rete televisiva Rai 3, nell’aprile del 1984, e Gli Arcani del Mare, per 4 voci soliste, orchestra e coro femminile, sotto l’organizzazione del Comune di Firenze) la sua carriera compositiva entra nel vivo, a livello internazionale, nel 1995, quando gli viene offerta la possibilità di far parte della più importante Label europea di musica New Age, la Casa discografica olandese Oreade Music, con la quale pubblica tre compact disc: Healing River (1996), The Healing Source (1997), Healing Music (1999); quest’ultimo, nel 2000, viene premiato dalla rivista italiana New Age & New Sounds come “uno dei 10 migliori album di musica New Age italiana di tutti i tempi”. Ciascuno di questi tre album presenta 14 brani inediti, eseguiti da artisti provenienti dalle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino e del Teatro alla Scala. Il brano Waves, per Soprano e Arpa, contenuto in Healing River, supera le 100.000 copie vendute. Nel 2007 inizia una collaborazione artistica con la Casa discografica italiana Fenice Diffusione Musicale, con la quale nascono tre nuovi album: Alquimia (2007), Logos (2007) e Aleph (2009), quest’ultimo interamente dedicato al Pianoforte, con Garella quale esecutore. Nel luglio del 2011, con la Casa discografica La Tosca, esce il disco Laudate Lux, per Soprano e Arpa tripla barocca, eseguito all’Arpa da Andrew Lawrence-King. Nel luglio 2015 nasce un nuovo disco: Le Jardin Féerique interamente dedicato all’Arpa, con Emanuela Degli Esposti esecutrice. Nel 2016 esce Heliopolis, sempre per Arpa, con esecutrici Emanuela Degli Esposti e la giovane star internazionale Nadja Dornik. Recentemente Daniele Garella ha inciso un nuovo disco per Arpa e Voce, Shamanic Songs (2020), realizzato in collaborazione con Djiby Koujate (Repubblica del Mali), eccellente voce etnica. In Shamanic Songs Garella appare non solo come compositore, ma anche come esecutore all’Arpa. Le sue musiche sono attualmente presenti in 63 Compact disc compilation, pubblicate da Case discografiche come Sony-Bmg (Usa), Universal Music (Usa), Azul Music (Brasile), San Pablo Media (Spagna), Ozella Music (Germania), Arts (Germania), Vivat (Inghilterra), New Sound (Italia). Artisti a livello internazionale hanno eseguito ed eseguono la musica di Daniele Garella; fra questi, dall’Orchestra e dal Coro del Maggio Musicale Fiorentino: Gabriella Cecchi (Soprano), Patrizia Bini (Arpa), Anita Garriot (Clarinetto), Paolo Nardi (Oboe); dal Teatro alla Scala: Serena Farnocchia (Soprano), Francesco Maria Parazzoli (violoncello); suonano la sua musica star internazionali dell’Arpa come Ieuan Jones (Inghilterra), Joost Willemze (Olanda), Eve Lung (Hong Kong), Silke Aichhorn (Germania). Su YouTube si trovano più di 100 video dedicati alla musica di Daniele Garella. La sua musica è presente in tutte le piattaforme digitali musicali. Dal 2015 ad oggi, per il settimo anno consecutivo, l’International Harp Contest in Italy “Suoni d’Arpa” – stimato come uno dei tre più importanti concorsi per Arpa d’Europa – ha scelto le composizioni di Garella come brani d’obbligo per i suoi concorrenti. I suoi spartiti sono editi da Casa editrice Stella Mattutina Edizioni (Collana Arpeggiando) e sono reperibili anche su Harp Column Music (Usa) che, nella sua rivista internazionale di Arpa, l’unica in formato cartaceo, gli ha dedicato una pagina di riferimento. Daniele Garella, dal 1993 al 2013, è stato docente di Storia della Poesia per Musica e del Teatro Musicale al Conservatorio Mascagni di Livorno. Dal 1990 ha iniziato a svolgere un’intensa attività di conferenziere e di organizzatore di concerti ed eventi culturali per il Comune di Firenze. Dal 1993 è Direttore artistico del Festival Musica in Villa, che si svolge ogni anno presso la Villa di Vico, dimora storica del xv secolo, all’interno della programmazione culturale del Comune di Scandicci. Dal 2014 al 2017 ha fatto parte della Giuria del Premio internazionale Suoni d’Arpa, su invito dell’Associazione Italiana dell’Arpa.

 

Attività letteraria

Parallelamente alla musica, Daniele Garella ha portato avanti il suo interesse per la letteratura, sia come studioso, laureandosi in Lettere Moderne all’Università di Firenze (1988), sia come scrittore, inizialmente di poesie, in seguito di saggi e narrativa. Le prime pubblicazioni letterarie riguardano, appunto, il mondo della poesia, tramite la rivista Hellas, diretta da C. Mezzasalma (dal 1980 al 1984). Nel 1991 con la Casa editrice Remo Sandron di Firenze viene pubblicato Spazi Umani, la sua prima raccolta di poesie. Nel 1997, con Acchordare il Tempo, riceve un premio in Palazzo Vecchio al xvii Concorso di Poesia Città di Firenze. Nel luglio del 2005 inizia, invece, la sua carriera di narratore, pubblicando con le Edizioni il Punto d’Incontro il romanzo storico Jordan Viach il Cataro, che ha avuto una prima ristampa nel 2006, e nel 2007 una nuova edizione con Hachette Italia, per le edicole italiane, e un’ulteriore ristampa, sempre per Hachette, nel 2008. Nel 2017 Daniele Garella completa la sua opera dedicata ai Catari con Il Libro segreto di Jordan Viach, pubblicato da Stella Mattutina Edizioni. Grazie al testo teatrale Odèion, Daniele Garella vince, nel dicembre del 2007, il Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani; il testo è stato pubblicato dalla Regione Toscana (2007) ed ha avuto una nuova edizione con Stella Mattutina Edizioni (2015).

 

CATALOGO DELLE COMPOSIZIONI

 

PUBBLICAZIONI LETTERARIE

 

Enciclopedia italiana dei compositori contemporanei, a cura di Renzo Cresti, Napoli, Pagano, 1999, p. 115.

Firenze e la musica italiana del secondo Novecento, a cura di Renzo Cresti e Eleonora Negri, Firenze, Logisma, 2004, pp. 253-256, pp. 375-376.

Maurizio Gagliardi, Michele Sarti: l’Errante. Il cammino di un musicista: Ugalberto De Angelis, Firenze, Logisma, 2017, pp. 51, 117, 122, 124-126, 163, 171, 187, 201.

Renzo Cresti: Musica presente. Tendenze compositori di oggi, Lucca, Libreria musicale italiana, 2019, pp. 496-497, 163.

error: Content is protected !!